giovedì 3 maggio 2018

Qui o si disfa l'Europa o si muore

di Nicodemo

Che si fotta questa Europa e pure l'altra.
Non c'è verso di farglielo capire a certi compagni, nemmeno dopo la Grecia, l'Apocalisse zombie della sinistra italiana. Persino io per non essere il solito cane sciolto rabbioso mi ero accodato agli tsipriani(per non dire tsiprioti). Alè OKI, facciamogliela vedere a questo merdosi di burocrati. Si è visto.
Insomma non ci vuole uno scienziato per capire che ogni singola fibra di questa Europa è innervata dall'ideologia ispirata al santo Hayek. Se potessero stamperebbero banconote con la sua effige. Eppure no, i grulli credono che l'Europa si può cambiare dal di dentro. Forse non sanno che tutto è deciso da organismi sovranazionali non eletti da nessuno (Consiglio Europeo, Commissione Europea, entiendes?), che rispondono solo alle loro teste bacate. Se anche succedesse il miracolo di un'Europa rosso fuoco con 27 paesi a guida di coalizioni di sinistra sarebbe dura lo stesso. Figuriamoci. Eppoi voglio vedere la Germania e i suoi vassalli a buttare il loro mercantilismo dalla finestra e distribuire l'avanzo primario ai diseredati. Posso capire il timore di molti poveretti, che come tante cavie da laboratorio sono stati condizionati ad avere paura di uscire dalla gabbia, e preferiscono stare rannicchiati fra le sbarre piuttosto che arrischiarsi a mettere il naso fuori. " Dove credi di andare miserello, fuori di qui è molto peggio resta dove sei". Ed ecco che tutti hanno un timore fottuto di rompere la gabbia, per paura dell'ignoto e per paura di non avere più nemmeno quel poco di becchime garantito. Ma questi intellettuali no cazzo, non hanno scusanti, non possono fare i cani di guardia dei padroni europei. Chi con un po' di fegato non sceglierebbe l'incertezza della libertà alla sicurezza della gabbia? Non sia mai, gli stati nazioni, orrore, grondano sangue del secolo breve, il ritorno al nazionalismo giammai, eppoi mercato grande nazione grande (sic). Ma vaffanc... Vogliono la Catalogna e il municipalismo, ma la nazione sovrana e padrona di essere solidale, contrariamente al flagello Europa no, non va bene. Voglio vedere i municipalisti dove trovano i soldi col patto di stabilità
Chi si fotta questa Europa e pure l'altra

venerdì 13 aprile 2018

venerdì 30 marzo 2018

giovedì 8 marzo 2018

lunedì 26 febbraio 2018

giovedì 15 febbraio 2018

Stronzi compagni

di Nicodemo 

Mi tolgo un macigno dallo scarpone. Molti compagni sono delle teste di cazzo inavvicinabili. Sono inguaribilmente stupidi, supponenti e inutilmente rabbiosi, in un modo che rivela solo immaturità e finta passione. Insomma fosse solo per loro non sarebbe niente. Il fatto è che questa marea di stronzi condiziona l'essere stesso della sinistra, per rimanere in un lessico astratto e crociano, per stare terra terra condizionano la formazione di qualsiasi forza di sinistra che sia tale. Mi è sempre stato indigesto lo stalinismo di sinistra, non quello castigatore e della fede cieca o  dell'intolleranza ottusa, ma quello che si autocompiace del suo estro disvelatore di "destri" mascherati. Il peggior stalinismo però è quello degli antistalinisti, che per paura dello stalinismo vedono rossobruni e sinistri mascherati in ogni cantone. Ho potuto verificarlo sul campo. E' bastato apprezzare alcuni articoli di Contropiano, rivista di odiati stalinisti o di Marx 21 perchè molti nevrotici con la patente di compagno mi bannassero da Facebook, senza pensare che uno può anche condividere il buon senso di certe affermazioni senza per questo schierarsi con qualche setta immaginaria variamente dipinta. Ancora questa ridicola guerra per stonati nostalgici fra stalinisti e trotzkisti. Che palle. Non parliamo poi della Siria e di Putin. Qui il compagno schiuma di una rabbia bollente. Guai a sospettare che Assad non sia corresponsabile di un genocidio ai danni del suo popolo e non dare retta all'Osservatorio dei diritti umani o qualche ONG meritoria e al di sopra di ogni sospetto. Oppure guai se dici che Putin può non essere simpatico, ma se non fosse per lui col cazzo che Aleppo sarebbe stata liberata. No devi dire le cose secondo catechismo rosè. Non importa se certe affermazioni confuse e quanto mai fallaci contrastano con i dettami più elementari della logica aristotelica. L'importante è il luogo comune della propaganda impresso come codice di riconoscimento della tua coscienza di compagno rimbecillito doc. 
Altro argomento euro e Europa. Hai voglia a dire che non c'entra nulla il sovranismo identitario, il nazionalismo suprematista o boiate del genere, ma solo si tratta di una questione di buonsenso. Non si può stare in una gabbia come polli in attesa di essere fatti allo spiedo, cosa c'entra l'internazionalismo in tutto ciò. Poi dicono il fanatismo religioso, questi adoratori dell'ontologia negriana sono anche brave persone finchè non si mettono in testa che sei un rossobruno e ti bannano dal consesso umano. 
Non tutti sono stronzi, molti amici e compagni seguono l'onda, tacitando logica e coscienza, ma di fatto contribuiscono a segnare un perimetro che si restringe al punto da diventare una sputazza in una cartina che segna un manipolo di imbecilli agitati in una riserva di sopravvissuti.
Non si può fare una sinistra con questa gente, perchè sono dentro un'aporia secondo la quale se vuoi essere sinistra devi essere per forza un'entità aleatoria, un insieme di atomi che si respingono e non formano nè aggregazioni liquide, nè solide, quindi per essere di sinistra non devi essere niente di concreto.
Non so malgrado tutto alla fine voto Potere al Popolo, gente che almeno non ti da del rossobruno. Loro sono per i diritti e quindi anche contro il maccartismo di sinistra. Fate voi.


lunedì 1 gennaio 2018

Auguri a tutti gli stronzi

di Nicodemo
 
Uno sente il bisogno di dire qualcosa di solenne a capodanno, senza rischiare di essere preso in giro. Che dire, la penso come l'anno scorso. Più invecchio e più il credere in futuri radiosi e riscaldati dal sol dell'avvenire diventa un'illusione nemmeno più necessaria. Non credo nella bontà dell'essere umano anche se non credo necessariamente nella sua cattiveria. Credo solo che l'essere umano sia costituzionalmente falso e strategicamente bugiardo. Fa parte della sua natura e anche quando è pieno di buone intenzioni finisce per cedere a quelle vocina che dice "non fare lo stupido, fatti furbo". Cioè in definitiva fai lo stronzo sennò ti fregano. Io vorrei cercare di non fare lo stronzo, giusto per vedere che effetto fa a non esserlo, e perchè essere stronzi è diventata una cosa così comune. Una roba da plebei.